Usa, scoperto nuovo fattore chiave per trasmissione influenza

lunedì 7 gennaio 2008 11:47
 

CHICAGO (Reuters) - I virus dell'influenza devono essere in grado di aprire una serratura molto particolare prima di entrare nelle cellule delle vie aeree, secondo quanto detto da ricercatori statunitensi in una scoperta che permette di capire meglio come funzionano i virus dell'influenza.

Secondo quanto riferito, la scoperta potrebbe aiutare gli scienziati a seguire con maggior precisione le modifiche del virus H5N1 dell'influenza aviaria e a individuare nuovi modi per combatterla.

Gli scienziati hanno scoperto che un virus dell'influenza deve essere in grado di attaccarsi a un ricettore che ricopre le cellule delle vie aeree prima di infettare le cellule delle vie aeree superiori.

"Ciò che serve a una serratura è la giusta chiave, che apre la porta", ha detto Ram Sasisekharan, professore di ingegneria biologica e di scienze della salute al Massachusetts Institute of Technology di Cambridge.

Il virus H5N1 dell'influenza aviaria attualmente infetta quasi unicamente i volatili, pur se in alcuni casi si è esteso anche alle persone.

Il timore degli esperti è che il virus dell'aviaria possa evolversi e assumere una forma in grado di infettare gli esseri umani e provocare un'epidemia.

"Ora sappiamo che cosa cercare", ha detto Sasisekharan, il cui studio è apparso nella rivista Nature Biotechnology.

Prima che il virus possa penetrare una cellula delle vie aeree umane, una proteina sulla superficie del virus deve legarsi alle catene di zuccheri chiamati glicani che si trovano sulla parte esterna delle cellule.

Gli scienziati hanno classificato queste catene a seconda di come sono legate le une alle altre dal punto di vista chimico. Negli uccelli, il virus si lega con il recettori alfa 2-3 mentre negli esseri umani con quelli alfa 2-6.

 
<p>Nella foto d'archivio uno scienziato in un laboratorio . REUTERS/Bobby Yip</p>