Attore Farrell "disgustato" da visita a Srebrenica

domenica 6 aprile 2008 15:55
 

SARAJEVO (Reuters) - L'attore irlandese Colin Farrell si è recato in Bosnia nel fine settimana per toccare con mano cosa poteva significare fare il giornalista nel conflitto del 1992-95, in uno sforzo che gli sarà utile per un nuovo film.

La visita di Farrell ha portato l'attore nella città orientale di Srebrenica dove circa 8.000 uomini e ragazzi musulmani sono stati uccisi dopo la presa della città da parte delle forze serbo-bosniache nel luglio del 1995.

"Mi sono sentito disgustato", ha spiegato a Reuters Farrell dopo aver visitato il cimitero per le vittime del massacro considerato uno dei peggiori crimini acceduti in Europa dalla Seconda guerra mondiale.

"E' difficile poter spiegare come l'aria, la terra siano impregnate dell'uccisione di 8.000 persone in un sol giorno. Qui si percepisce davvero il senso di panico e di perdita, e ciò mi rende molto triste, dono davvero molto triste".

Il suo nuovo film ,"Triage", sarà diretto dal regista bosniaco Danis Tanovic, già premio Oscar con "No Man's Land" per miglior film straniero nel 2001.

Assieme a Farrell reciterannoche Paz Vega e Christopher Lee.

Farrell ha aggiunto che le riprese del film inizieranno tra una settimana in Spagna per poi spostarsi in Irlanda.

 
<p>Colin Farrell. REUTERS/Mario Anzuoni</p>