Aborto e divorzio, Papa:Chiesa si accosti con amore, delicatezza

sabato 5 aprile 2008 15:34
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Benedetto XVI ha ribadito oggi la posizione del Vaticano su aborto e divorzio -- che ha definito "colpe gravi" -- ma ha anche detto che la Chiesa ha il dovere di accostarsi "con amore e delicatezza" alle persone che ne sono protagoniste.

"Il giudizio etico della Chiesa a riguardo del divorzio e dell'aborto procurato è chiaro e a tutti noto: si tratta di colpe gravi che ledono la dignità della persona umana, implicano una profonda ingiustizia nei rapporti umani e sociali e offendono Dio stesso, garante del patto coniugale ed autore della vita", ha detto il Papa.

Tuttavia -- ha aggiunto Benedetto XVI, parlando ai partecipanti al Congresso Internazionale "L'olio sulle ferite" -- la Chiesa ha il dovere primario di accostarsi con amore e delicatezza, con premura e attenzione materna, per annunciare la vicinanza misericordiosa di Dio in Gesù Cristo.

Il Papa ha parlato di aborto e divorzio definendoli "piaghe che tanta sofferenza comportano nella vita delle persone, delle famiglie e della società".

"Divorzio e aborto sono scelte di natura certo differente, talvolta maturate in circostanze difficili e drammatiche, che comportano spesso traumi e sono fonte di profonde sofferenze per chi le compie. (...) Esse colpiscono anche vittime innocenti e in tutti lasciano ferite che segnano la vita indelebilmente", ha detto Benedetto XVI.

"Solo nell'atteggiamento dell'amore misericordioso ci si può avvicinare per portare soccorso e permettere alle vittime di rialzarsi e di riprendere il cammino dell'esistenza", ha detto poi Papa Benedetto.

 
<p>Papa Benedetto XVI. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>