Scoperta in Francia partita carne infetta con Escherichia coli

martedì 25 marzo 2008 11:57
 

PARIGI (Reuters) - Una delle più note catene francesi attive nella preparazione di cibi ha fatto sapere oggi che un quantitativo di carne macinata è stato infettato con il batterio dell'Escherichia coli in una partita che, secondo un quotidiano, sarebbe stata consumata da migliaia di persone.

Socopa ha detto in una nota che gli esami di routine effettuati sulla carne confezionata il 10 e l'11 di marzo hanno scoperto l'Escherichia coli ma che la presenza del batterio non è stata confermata per circa 10 giorni.

Gli organi di informazione francesi hanno detto che il ritardo nell'annuncio ha fatto sì che i consumatori acquistassero inconsapevolmente la carne infetta.

I risultati devono ancora essere confermati da un laboratorio nazionale, secondo quanto riferito dalla compagnia che ha aggiunto: "Ciò spiega il ritardo di dieci giorni tra l'inizio e la fine degli esami".

Socopa ha detto di aver avviato le necessarie procedure per informare le autorità.

Il quotidiano francese Le Parisien ha detto che la presenza del batterio è stata riscontrata in oltre due tonnellate di carne, che è stata distribuita in oltre un centinaio di supermercati e negozi.

Secondo quanto riferito dai quotidiani, i distributori di carne, tra cui anche Carrefour e Monoprix, hanno iniziato a informare i clienti di aver venduto carne infetta lo scorso 21 marzo e dicono di non aver notizie di persone colpite dai sintomi provocati dal batterio. Le Parisien ha spiegato che i sintomi provocati dal batterio vanno da dolori allo stomaco a gravi problemi ai reni.

 
<p>Immagine d'archivio di un banco di macelleria. REUTERS/Ina Fassbender</p>