Olimpiadi, Cio: aria di Pechino non è dannosa per atleti

sabato 5 aprile 2008 10:09
 

SINGAPORE (Reuters) - Il capo del Comitato olimpico internazionale (Cio) ha detto oggi che la scarsa qualità dell'aria di Pechino non rappresenterà un problema per la salute degli atleti che parteciperanno alle Olimpiadi il prossimo agosto, ma che potrebbe incidere sulle loro prestazioni sportive.

"La salute degli atleti non è assolutamente in pericolo", ha spiegato a Singapore Jacques Rogge, presidente del Comitato olimpico internazionale.

"Non c'è alcun pericolo per la loro salute (anche se) può accadere che alcuni di loro abbiano qualche calo nel rendimento", ha detto Rogge a un gruppo di studenti.

Pechino è una delle città più inquinate al mondo nonostante le autorità cittadine abbiano speso 120 miliardi di yuan (17,11 miliardi di dollari) negli ultimi dieci anni in un programma contro l'inquinamento.

L'inquinamento resta un grosso problema per molti atleti che prenderanno parte alle Olimpiadi.

 
<p>Una trafficata strada di Pechino. La capitale cinese ospiter&agrave; ad agosto i Giochi Olimpici, e molti hanno espresso timori sulle conseguenze dell'inquinamento atmosferico sulle prestazioni degli atleti. REUTERS/David Gray</p>