Olimpiadi, Pechino chiude Giochi con festa di colori e fuochi

domenica 24 agosto 2008 14:56
 

PECHINO (Reuters) - In un tripudio di fuochi d'artificio è sceso il sipario sui Giochi Olimpici di Pechino, con una spettacolare cerimonia al termine di un'edizione che ha celebrato le potenzialità anche sportive della Cina, prima nel medagliere nel numero di ori, anche se superati dagli Usa nel numero totale di medaglie.

I sedici giorni di exploit sportivi non hanno spento le critiche nei confronti della Cina sui diritti umani, anche se il Comitato Olimpico Internazionale ha dato un giudizio positivo sugli organizzatori dicendo che questi Giochi lasceranno un'eredità positiva alle future generazioni.

A conferma della fiducia ritrovata la Cina ha totalizzato 51 ori, il numero più alto per un Paese dopo l'Unione Sovietica a Seoul nel 1988, con gli Usa al secondo posto con 36 ori.

Sono 91.000 gli spettatori che hanno potuto assistere alla cerimonia conclusiva nello stadio olimpico, mentre il presidente del Cio Jacques Rogge ha elogiato la Cina per un'organizzazione "impeccabile" che ha alzato molto le aspettative per i prossimi organizzatori, nel 2012, a Londra.

"Il mondo ha imparato molto sulla China, e la Cina ha imparato di più sul resto del mondo", ha detto Rogge ai giornalisti prima della cerimonia.

 
<p>Un'immagine della cerimonia di chiusura dei Giochi olimpici di Pechino. REUTERS/Yves Herman</p>