Sondaggio: americani tirano la cinghia nel weekend del 4 luglio

venerdì 4 luglio 2008 11:57
 

NEW YORK (Reuters) - Alle prese con il caro-benzina la maggior parte degli americani quest'anno ridurrà al minimo le spese per viaggi e altre uscite in occasione del fine settimana del 4 luglio, il giorno dell'indipendenza.

E' quanto rivela un sondaggio di Zogby International precisando che il 65% degli intervistati ha detto che questo fine settimana non andrà molto lontano mentre il 10% ha deciso di passare i giorni di vacanza in una località più vicina a casa rispetto a quella scelta lo scorso anno.

Il 20% degli intervistati ha risposto che farà un viaggio analogo a quello dello scorso anno e mentre il 5% ne farà uno di più costoso.

"E' un dato che mi ha sorpreso perché di solito la gente festeggia il giorno dell'indipendenza girando tutto il paese", ha spiegato in un'intervista il portavoce di Zogby, Fritz Wenzel.

"Quest'anno assistiamo a un cambiamento radicale della mentalità americana a causa dell'impennata dei prezzi del gas, degli alimentari e a causa dell'incertezza sulle sorti dell'economia".

Oltre alle spese destinate ai viaggi, il 34% degli oltre 1.000 intervistati ha detto che questo weekend ridurrà anche altre uscite. Il 20% infatti cercherà di spendere meno dello scorso anno mentre l'11% ha in mente di aumentare le spese per alberghi, ristoranti e parchi dei divertimenti.

"E' un duro colpo per il settore dei viaggi e delle vacanze in America", ha detto Wenzel.

 
<p>Fuochi d'artificio il 4 luglio dell'anno scorso a Washington sul Campidoglio per celebrare l'Independence Day. REUTERS/Molly Riley (UNITED STATES)</p>