Veronica Lario: donna non deve emulare modello maschile

giovedì 14 febbraio 2008 09:27
 

MILANO (Reuters) - La donna è l'"angelo morale" capace di spiritualità e praticità, in grado di rendere grandi le piccole cose. Se tutto ciò in lei non viene affermato, la donna perde la sua identità e scivola a emulare il modello maschile, da sempre immagine di successo, potere, denaro e carriera.

Sono le parole scelte da Veronica Lario, moglie dell'ex premier e leader del Pdl Silvio Berlusconi, in un articolo per la rivista Kos dell'ospedale San Raffaele di Milano -- in uscita il prossimo 28 febbraio -- e apparso oggi sul Corriere della sera.

"Sulla scena internazionale vediamo che le donne stanno diventando un fattore determinante per ottenere consenso femminile. Ma le donne che emergono offrono troppo spesso un'immagine ritagliata sul modello maschile (...). La donna non deve rinunciare alle sue peculiari potenzialità, calpestandole con la convinzione che l'altro modello faccia vivere meglio", scrive la moglie di Berlusconi nell'articolo a sua firma.

"Gli uomini vivono un momento in cui non vogliono aprire il dialogo con il sentimento femminile e assistiamo alla crescita di realtà che intrappolano la donna in uno schema di fisicità e consumo", scrive ancora invitando a recuperare amore, rispetto, ascolto e dialogo perché "questo è il riscatto".

Nel febbraio dello scorso anno, Veronica Lario -- che appare di rado in pubblico e non ama rilasciare dichiarazioni -- aveva scritto una lettera al quotidiano La Repubblica, criticando il marito per le attenzioni che aveva rivolto in pubblico ad altre donne.

Poco dopo Berlusconi aveva replicato, con un messaggio alla stampa, minimizzando la portata del suo gesto.

 
<p>Silvio Berlusconi con la moglie Veronica Lario. REUTERS/Alessandro Bianchi/Files</p>