Bush ha smesso di giocare a golf per rispetto ai morti in Iraq

mercoledì 14 maggio 2008 09:01
 

WASHINGTON (Reuters) - Il presidente degli Stati Uniti George Bush ha detto ieri di aver smesso di giocare a golf nel 2003 per rispetto alle famiglie dei soldati americani uccisi in Iraq.

"Non voglio che una madre il cui figlio magari è morto recentemente veda il comandante in capo giocare a golf", ha detto Bush in un'intervista a Yahoo e Politico.com.

"Credo di doverlo alle famiglie (...): devo essere solidale con loro come posso. E credo che giocare a golf quando il Paese è in guerra non dia un buon messaggio", ha aggiunto.

Bush ha anche detto di aver giocato la sua ultima partita di golf nell'agosto del 2003, quando ha saputo che in un attentato davanti alla sede Onu di Bagdad, erano morte 22 persone tra cui l'inviato delle Nazioni Unite Sergio Vieira de Mello.

 
<p>Il presidente Usa George W. Bush. REUTERS/William Philpott WP/GAC</p>