Olimpiadi, kayak: Idem a 43 anni pensa a settimi Giochi nel 2012

sabato 23 agosto 2008 13:29
 

PECHINO (Reuters) - Josefa Idem, che oggi ha vinto la medaglia d'argento nel kayak K1 500 metri, sta già pensando alle prossime Olimpiadi, quelle di Londra nel 2012, e il mese prossimo compirà 44 anni. Per lei sarebbero i settimi Giochi Olimpici.

L'atleta, che rappresenta l'Italia ma è nata in Germania, è stata festeggiata dai suoi due figli che sono riusciti a eludere la sorveglianza dei Giochi, poco dopo aver vinto la medaglia d'argento per essere stata superata di appena quattro millesimi dall'ucraina Inna Osypenko-Radomska.

"Non dico mai che è la mia ultima olimpiade", ha detto Idem alla fine della gara.

"E' come quando partorisci: maledici il dolore ma poi il figlio in braccio ti dà la voglia di un altro bambino. Così è per le Olimpiadi", ha aggiunto.

Idem - che ha gareggiato per la prima volta ai Giochi olimpici a Los Angeles nel 1984 e ha vinto una medaglia d'oro nel kayak 500 metri a Sydney nel 2000 - ha detto di non aver motivi per ritirarsi se la sua famiglia, compresi i due figli di 13 e cinque anni, continuerà a sostenerla.

"Sono loro le mie medaglie più prestigiose nella mia carriera sportiva", ha detto Idem parlando dei suoi due ragazzi.

"Sono una donna normale che lavora (...). Ci sono tante donne che lavorano tanto, hanno figli e non vincono medaglie, io le ho vinte", ha aggiunto.

 
<p>Josefa Idem festeggia assieme ai due figli l'argento vinto oggi a Pechino. REUTERS/Hans Deryk</p>