Usa, sciopero sceneggiatori: nessuna protesta ai Grammy

mercoledì 23 gennaio 2008 10:30
 

LOS ANGELES (Reuters) - Il sindacato degli sceneggiatori di Hollywood, in sciopero da molte settimane, ha annunciato di non voler organizzare manifestazioni di protesta alla cerimonia dei Grammy in programma per il mese prossimo.

L'annuncio fatto dalla Writers Guild of America è giunto a sorpresa rispetto alla linea adottata finora dal sindacato, che in precedenza aveva detto di non voler risparmiare i Grammy, trasmessi in diretta tv la sera del 10 febbraio dallo Staples Center, nel cuore di Los Angeles.

La decisione è stata accolta favorevolmente anche dalla National Academy of Recording Arts and Sciences, che sponsorizza i Grammy, e da Cbs, che manderà in onda la cerimonia in tv.

"Siamo molto felici che la 50esima edizione dei Grammy Award si concentri soltanto sulla musica di grande qualità, sugli artisti e sul lavoro di beneficenza", ha detto il portavoce dell'academy, Neil Portnow.

La decisione sui Grammy giunge mentre Wga e gli studio hanno annunciato di voler aprire "discussioni informali" per cercare di spianare la strada a una ripresa delle trattative ufficiali interrotte in modo brusco il 7 dicembre. Da allora le due parti non si sono più incontrate.

 
<p>Una manifestazione della Writers Guild of America. REUTERS/Lucas Jackson (UNITED STATES)</p>