Ciclismo, Coni chiede 2 anni di squalifica per Mazzoleni

martedì 22 gennaio 2008 17:41
 

ROMA (Reuters) - Il ciclista Eddy Mazzoleni potrebbe dover rinunciare alla sua carriera sportiva per due anni per una serie di accuse nell'ambito di una inchiesta sul doping.

Oggi infatti l'Ufficio di Procura Antidoping del Coni, nell'ambito dell'inchiesta "Oil for drug", ha disposto il deferimento dell'atleta Eddy Mazzoleni al competente Organo di giustizia federale della Federazione Ciclistica Italiana con richiesta di due anni di squalifica", si legge sul sito del Coni.

Mazzoleni, giunto al terzo posto al Giro d'Italia dello scorso anno, è stato eliminato dal Tour de France e ha dovuto abbandonare la squadra Astana a luglio a causa del suo coinvolgimento in una vicenda di doping. L'indagine si è concentrata su un medico, Carlo Santuccione, accusato di aver fornito ad alcuni atleti sostanze proibite.

Il vincitore del Giro nel 2007, Danilo Di Luca, è stato costretto a un bando di tre mesi lo scorso ottobre per il suo coinvolgimento nell'affaire con Santuccione ma l'atleta ha sempre smentito di aver fatto uso di doping.

La Federazione italiana ciclismo ora dovrà decidere sulla richiesta del Coni sul bando di Mazzoleni.

"Nell'ambito della stessa inchiesta è stato altresì disposto il deferimento dell'atleta Domenico Quagliariello (tesserato per la Società Sport Management Srl) al competente Organo di giustizia federale della Federazione Ciclistica Italiana con richiesta di squalifica a vita", si legge ancora.

 
<p>Eddy Mazzoleni durante una gara. REUTERS/Eric Gaillard (FRANCE)</p>