Bali, global warming: al via colloqui per trovare patto in 2009

domenica 2 dicembre 2007 10:43
 

BALI, Indonesia (Reuters) - Circa 190 Paesi si incontreranno a partire da domani sull'isola indonesiana di Bali per lavorare alla "delicata intesa" per cui la lotta contro il global warming necessita di essere estesa a tutte le nazioni attraverso un accordo nel 2009.

I colloqui che si svolgeranno dal 3 al 14 dicembre e che coinvolgeranno oltre 10.000 delegati, cercheranno di lanciare trattative per ottenere un nuovo accordo Onu nel giro di due anni che includa anche i Paesi che non hanno aderito finora tra cui Usa e Cina.

Tuttavia, rapporti Onu poco rosei che preannunciano per quest'anno ondate di calore, siccità e crescente livello dei mari dicono che sono necessarie al più presto riduzioni globali delle emissioni nocive.

Non sarà facile però lavorare a una chiara ripartizione dei limiti alle emissioni, soprattutto provenienti dal carbone, tra i Paesi ricchi e quelli poveri con in testa Cina e India.

Alcuni Paesi sono determinati a ridurre le emissioni, altri dicono che devono essere mantenute le promesse già fatte e altri ancora richiedono incentivi per farlo.

Le prospettive per un accordo globale sono state incentivate dalla decisione del presidente Usa George W. Bush di far aderire anche gli Stati Uniti oltre il 2012.

Bush si è opposto al Protocollo di Kyoto considerato una minaccia alla crescita economica statunitense.

 
<p>Un poliziotto indonesiano di guardia accanto a un manifesto che pubblicizza la Conferenza sui cambiamenti climatici 2007 dell'Onu, a Nusa Dua, Bali. REUTERS/Murdani Usman</p>