Alpinisti pronti a scalare l'Everest per missione ecologica

lunedì 11 febbraio 2008 15:08
 

KATHMANDU (Reuters) - Alcuni scalatori provenienti da quattro Paesi cercheranno di scalare l'Everest in aprile, sperando che la loro impresa contribuisca ad aumentare la consapevolezza del problema del cambiamento climatico sull'Himalaya.

E' quanto hanno detto oggi gli organizzatori della spedizione.

Diversi studi hanno dimostrato che la temperatura media della regione himalayana è aumentata tra 0,15 e 0,6 gradi centigradi ogni decennio, a partire dal 1975.

I ghiacciai si stanno sciogliendo molto rapidamente a causa del cambiamento climatico, secondo quanto riferito dagli esperti, minacciando la sorgente di nove importanti corsi d'acqua dell'Asia, su cui fanno affidamento milioni di persone dall'Afghanistan al Myanmar.

Una squadra di 18 scalatori, dal Belgio al Nepal, dalla Corea del Sud alla Spagna, sperano di raccogliere fondi scalando la più alta montagna al mondo per finanziare ricerche e per monitorare lo scioglimento dei ghiacciai e per cercare di aiutare a sviluppare le comunità locali.

"Lo scioglimento dei ghiacciai non sta soltanto minacciando la vita degli scalatori ma anche quella della gente che vive lì sotto", ha detto Dawa Steven, che guiderà la spedizione, durante una conferenza stampa a Kathmandu.

Gli scalatori intendono anche ripulire alcune delle tonnellate di bombole di gas e di ossigeno, ma anche la plastica e altra spazzatura lasciata sulla montagna da precedenti scalatori.