Grammy, Amy Winehouse vince il premio per la canzone dell'anno

lunedì 11 febbraio 2008 08:20
 

LOS ANGELES (Reuters) - La cantautrice britannica Amy Winehouse ha vinto il Grammy per la miglior canzone dell'anno ieri sera, portando a casa ben cinque statuette del più ambito premio della musica.

L'artista 24enne -- la cui promettente carriera è stata offuscata dal suo turbolento rapporto con droga e dai guai legali -- è stata premiata per il brano autobiografico "Rehab", in cui racconta la riluttanza a cercare aiuto per il suo abuso d'alcol.

Winehouse ha ricevuto il premio da Londra da dove ha cantato sia "Rehab" che "You Know I'm No Good". L'artista non ha potuto partecipare alla cerimonia di Los Angeles perché le è stato negato il visto per gli Usa e perché si sta sottoponendo a una terapia contro dipendenza da droga e altre sostanze.

Winehouse ha ringraziato il "mio Blake in carcere", facendo riferimento al marito Blake Fielder-Civil, che si trova in una prigione di Londra dove è finito in seguito a una rissa scatenatasi in un pub. L'artista ha fatto riferimento anche a Londra, perché "Camden town sta bruciando". Il mercatino di Camden, una delle zone più frequentate dai turisti, è stata colpita da un vasto incendio sabato scorso. La zona è una delle preferite dalla Winehouse.

Il veterano del jazz Herbie Hancock ha invece vinto a sorpresa il premio per il miglior album per "River: the Joni letters", omaggio a Joni Mitchell.

 
<p>Amy Winehouse in collegamento da Londra con i Grammy a Los Angeles. REUTERS/Mike Blake</p>