Botti illegali, Gdf sequestra la "bomba finanziaria"

domenica 30 dicembre 2007 16:53
 

NAPOLI (Reuters) - La Guardia di finanza ha sequestrato oggi 2,5 tonnellate di materiale pirotecnico illegale tra Napoli e provincia, tra cui un fuoco d'artificio -- la cosiddetta "Bomba finanziaria" -- in grado di provocare ferite gravi e danni.

Lo hanno riferito le Fiamme gialle di Napoli in una nota, precisando che il micidiale "ordigno" artigianale contiene circa 1 chilo di miscela esplosiva in grado, secondo gli agenti, di provocare "gravi danni a persone e cose in un ampio raggio dall'esplosione".

Nei giorni che precedono la notte di San Silvestro torna in primo piano il problema dei fuochi d'artificio illegali che ogni anno provocano decine di feriti mentre le forze dell'ordine intensificano i controlli per individuare materiali pirotecnici non conformi alla legge.

Secondo quanto riferito il sequestro è avvenuto ad Afragola, in provincia di Napoli, durante i controlli in vista della fine dell'anno, contro la vendita dei botti illegali.

Ieri la polizia di Napoli ha arrestato il custode di una scuola materna che aveva nascosto in alcuni ambienti dell'istituto tre quintali di fuochi d'artificio illegali.