Cina, scandalo alimentare si allarga a latte, gelati e yogurt

giovedì 18 settembre 2008 13:10
 

HONG KONG (Reuters) - Hong Kong ha ordinato il ritiro della merce di una società cinese dopo che alcuni esami hanno scoperto che otto dei suoi 30 prodotti caseari, compreso latte, gelato e yogurt, sono contaminati con melammina.

I test del garante per la sicurezza alimentare di Hong Kong è la prima verifica di un'autorità indipendente che la contaminazione da melammina -- che finora ha riguardato il latte in polvere per bambini -- si è allargato a vari prodotti caseari.

Inner Mongolia Yili Industrial è una delle 22 aziende cinesi implicate nello scandalo del latte in polvere contaminato che ha ucciso quattro bambini in Cina e ne ha fatti ammalare oltre 6.000.

La società è stato uno sponsor delle Olimpiadi di Pechino.

"Stiamo richiamando i prodotti Yili", ha spiegato Constance Chan, responsabile del Centro per la sicurezza alimentare di Hong Kong, dopo i risultati dell'ultimo round di test su 30 campioni di prodotti caseari.

"Ciò coinvolge latte, bevande al latte, yogurt, gelati", ha aggiunto. "Otto prodotti Yili su 30 contengono melammina".

L'annuncio delle autorità di Hong Kong potrebbe essere d'imbarazzo alla Cina, che finora non ha trovato contaminazione di melammina oltre a quella nel latte in polvere.

Hong Kong ha aggiunto che ora controllerà sistematicamente tutti i prodotti caseari cinesi fatti da altri marchi prima di decidere se saranno necessari ulteriori richiami.

 
<p>Commesse rimuovono dagli scaffali di un supermercato i prodotto contaminati con la melammina, a Hefei, provincia di Anhui, il 16 settembre del 2008. REUTERS/Stringer</p>