Tv, arriva "X factor". Simona Ventura: premia la meritocrazia

venerdì 7 marzo 2008 17:47
 

MILANO (Reuters) - Un vero talent show, che premierà un vero artista, il quale a sua volta vincerà un vero contratto da 300.000 euro con una casa discografica: arriva anche sulla tv italiana "X factor" che, assicurano gli organizzatori, premierà chi ha del vero talento.

Il programma musicale -- al debutto lunedì prossimo in prima serata su RaiDue, contro il "Grande fratello" di Canale 5 -- vedrà in gara 15 cantanti giovani di belle speranze, pronti a lottare per conquistare fama e successo, come è accaduto ai loro colleghi britannici.

"X factor" si ispira infatti all'omonimo programma tv che nel Regno Unito ha messo a segno negli anni scorsi sfracelli di ascolti (con punte del 40% di share) e ha fatto emerge cantanti del calibro di Leona Lewis, ora tra le più gettonate star a livello internazionale, sfidando la crisi internazionale dell'industria musicale.

Trentamila richieste di partecipazione e 10.000 provini realizzati hanno portato a scegliere i 15 rimasti in gara -- divisi in tre gruppi: 16-24 anni, over 24 e band -- capitanati a loro volta dai tre scrutinatori: la talent scout musicale di lungo corso Mara Maionchi, la conduttrice Simona Ventura e il musicista Morgan.

"Non si tratta di 15 aspiranti cantanti, ma di 15 cantanti bravi... tra di loro stiamo cercando un artista, la vera star", ha spiegato oggi durante un'affollata conferenza stampa il conduttore Francesco Facchinetti, con un passato da cantante ed un futuro ormai da presentatore, voluto nel programma dalla Ventura, che ha ribadito la sua intenzione di passare prossimamente dietro le quinte.

"Questo nuovo progetto mi piace perché mi ha consentito quel lavoro di scouting che voglio iniziare a fare per il mio futuro", ha spiegato lei oggi, che per sé si è appunto ritagliata il ruolo di giurato. "Ho scelto Francesco perché credo sia il più bravo della sua generazione... I più anziani non mollano mai, io invece mi sto preparando a lasciare il posto a chi se lo merita".

La trasmissione, in 12 puntate (più un gala finale), a colpi di eliminazione con il televoto arriverà a decretare il migliore, che si aggiudicherà un contratto da 300.000 euro con la SonyBmg.

"E' un programma che può essere utile all'industria musicale, che sta affrontando un momento difficile", ha aggiunto Giorgio Gori di Magnolia, la società che produce il programma. "Se riusciremo davvero a promuovere una nuova star credo che avremo fatto un buon lavoro".