Domani "Giornata della privacy", incontri nelle scuole

domenica 27 gennaio 2008 15:30
 

MILANO (Reuters) - Si celebrerà domani, 28 gennaio, la seconda "Giornata europea della protezione dei dati personali", per sensibilizzare i cittadini europei sulle tematiche relative alla tutela dei diritti fondamentali, tra cui la protezione delle informazioni che riguardano la vita privata delle persone.

Il tema della privacy è molto dibattuto in Italia, dove spesso i giornali pubblicano intercettazioni telefoniche, realizzate dalla magistratura, di personaggi pubblici, innescando ogni volta polemiche sulla tutela della vita privata degli interessati.

Lo stesso leader dell'opposizione Silvio Berlusconi, recentemente al centro di alcune intercettazioni pubblicate nell'ambito di un'inchiesta a Napoli, venerdì scorso ha minacciato di voler far abolire le intercettazione, con due milioni di multa per gli editori che le pubblicano.

Per domani, l'Autorithy italiana ha organizzato -- in collaborazione con il ministero della Pubblica istruzione -- un incontro con le scuole superiori presso tre uffici scolastici regionali, spiega una nota.

In ognuna delle sedi sarà presente uno dei componenti del Collegio dell'Autorità -- Francesco Pizzetti a Torino, Giuseppe Chiaravalloti a Catanzaro, Mauro Paissan a Roma -- che tratterà le tematiche della protezione dei dati personali legate al mondo giovanile.

La giornata è promossa dal Consiglio d'Europa con il sostegno della Commissione europea e di tutte le Autorità europee per la protezione dei dati personali

Secondo l'Autorità, è "sempre più urgente e necessario stimolare l'attenzione dei giovani sui diritti fondamentali che garantiscono una piena e completa tutela della vita privata e sui rischi, oltre che sulle opportunità, legate all'uso delle nuove tecnologie".

 
<p>Alcuni ragazzi in un Internet caf&eacute;. REUTERS</p>