Lega propone di eliminare kebab dai centri storici in Lombardia

giovedì 17 luglio 2008 15:20
 

MILANO (Reuters) - La Lega Nord ha proposto oggi al consiglio regionale della Lombardia una legge che possa consentire ai comuni di impedire la presenza di esercizi commerciali "incompatibili con il contesto storico", come i kebab, i ristoranti cinesi e i fast-food.

"La nostra proposta promuove il mantenimento delle merceologie tradizionali e degli elementi di arredo originali, che devono essere considerati a tutti gli effetti testimonianze vitali della cultura locale", spiega in una nota Daniele Belotti, consigliere del Carroccio che oggi ha presentato la proposta di legge regionale al Pirellone.

"E' importante che il tessuto socio-economico del centro storico non venga pregiudicato con l'apertura di attività poco in sintonia con il contesto. Ad esempio, fast-food, ristoranti cinesi, kebab, sexy shop sono generi di attività commerciali che stonano pesantemente all'interno di un millenario borgo storico, come è tipico della realtà lombarda".

Belotti ricorda che già altre regioni, come la Toscana, hanno una normativa che consente ai comuni di regolamentare e limitare le attività di vendita nei centri storici.

"Con questa legge consentiamo ai comuni di preservare la bellezza e l'identità dei loro centri storici, evitando la spersonalizzazione della tipicità dei nostri borghi medioevali", conclude Belotti.