Sciopero autori: l'Ua di Cruise vicina ad accordo,Globes incerti

lunedì 7 gennaio 2008 10:43
 

LOS ANGELES (Reuters) - La casa cinematografica diretta da Tom Cruise è vicina ad un accordo con il sindacato degli autori in sciopero, la Writers Guild of America, mentre sembre essere ancora a rischio spettacolo per la premiazione dei Golden Globes di domenica prossima.

Lo hanno riferito fonti vicine alle trattative.

L'accordo tra United Artists, di proprietà di Metro-Goldwyn-Mayer e gestita da Cruise, sarebbe il primo tra una casa cinematografica in due mesi di sciopero, ma simile ad un patto firmato tra il sindacato e la Worldwide Pants, la casa di produzione tv di proprietà di David Letterman.

Una fonte, parlando in condizione di anonimato, ha detto che l'accordo con la United Artists potrebbe essere annunciato oggi, mentre United Artists ed WGA non hanno voluto fare commenti.

Letterman, Jay Leno e altri talk show tv in seconda serata sono tornati in onda la settimana scorsa, ma solo Letterman e il presentatore della Cbs Craig Ferguson hanno i team di autori intatti grazie ad accordi ad interim raggiunti con la WGA.

Sui Golden Globes, l'Hollywood Foreign Press -- che li assegna ogni anno -- ha detto di sperare di annunciare per oggi una soluzione che permetta di dare luogo alla premiazione con la comunità creativa presente.

 
<p>L'attore Tom Cruise. REUTERS</p>