Heath Ledger morto per ovedose accidentale di farmaci

mercoledì 6 febbraio 2008 17:53
 

NEW YORK (Reuters) - La morte dell'attore australiano Heath Ledger è stata provocata da una overdose accidentale di farmaci, inclusi antidolorifici, tranquillanti e sonniferi. Lo ha riferito oggi l'ufficio di medicina legale di New York City.

"Abbiamo concluso che la sua morte sia stata accidentale, risultato dell'abuso di farmaci su prescrizione", ha detto l'ufficio in una nota.

Ledger, 28 anni, famoso per il suo ruolo di un cowboy gay in "Brokeback Mountain" del 2005, è stato trovato morto nel suo letto nell'appartamento di New York dove viveva lo scorso 22 gennaio, nudo e con accanto diversi medicinali.

La morte di Ledger ha scioccato gli amanti del cinema e i suoi colleghi attori in tutto il mondo e ha aggiunto il suo nome alla lista di star morte in giovane età, come Marilyn Monroe e James Dean.

Un'autopsia realizzata il giorno dopo la sua morte è stata inconcludente e sono stati effettuati esami tossocologici, i cui risultati sono stati resi noti oggi.

"Mr. Heath Ledger è morto per una intossicazione acuta provocata dagli effetti combinati di oxicodone, idrocodone, diazepam, temazepam, alprazolam e doxylamine", dice l'ufficio.

L'oxidone, di cui spesso si abusa, e l'idrocodone sono antidolorifici. Diazepam e alprazolam sono ansiolitici. Il primo è venduto sotto il nome di Valium e il secondo come Xanax.

Il temazepam è un sonnifero conosciuto come Restoril. Doxylamine, sonnifero e antistaminico, è un principio attivo di diversi farmaci da banco, compreso il NyQuil.

In un comunicato per conto della famiglia, il padre dell'attore, Kim Ledger, ha ringraziato i fan dell'attore per il loro appoggio. "Nonostante nessun medicinale sia stato preso in eccesso, oggi abbiamo appreso che la combinazione di farmaci prescritti dai medici è stata letale per il nostro ragazzo", dice la nota.   Continua...

 
<p>Una foto di Heath Ledger sul set di "Brokeback Mountain" di fronte al palazzo dove l'attore &egrave; morto. REUTERS/Nicholas Roberts (UNITED STATES)</p>