Moda, gli eredi di Steve McQueen fanno causa a Belstaff

mercoledì 26 marzo 2008 09:51
 

NEW YORK (Reuters) - Gli eredi di Steve McQueen hanno fatto causa a una azienda di abbigliamento, rivendicando l'uso non autorizzato dell'immagine e del nome dell'attore per la linea di moda e accessori "Steve McQueen Celebration".

Gli eredi di McQueen accusano Clothing Company Spa e la casa madre Belstaff USA e Belstaff International di "uso non autorizzato di nome, immagine, firma" dell'attore, conosciuto come il re del cool per i suoi ruoli nei film degli anni 60 e 70.

La britannica Belstaff, le cui giacche erano molte amate dal soldato e scrittore T.E. Lawrence, è di proprietà della famiglia italiana Malenotti. Un rappresentante della società non è stato immediatamente raggiungibile per un commento.

Secondo la querela, un rappresentante di Belstaff avrebbe contattato gli eredi nel 2007 richiedendo una licenza per l'uso dell'immagine di McQueen per una linea di abiti e accessori. Le trattative però si sono interrotte e la licenza non sarebbe stata accordata, ma nell'agosto scorso, la società ha comunque iniziato a produrre la linea, spiega ancora la causa, secondo cui l'azione di Belstaff mette in pericolo il "valore" del marchio McQueen.

L'attore, morto a 50 anni nel 1980, ha interpretato film come "Bullitt", "Papillon" e "L'inferno di cristallo".

 
<p>Modellini dello scomparso attore statunitense Steve McQueen nel coraso di una esposizione a Los Angelesnel 2005. REUTERS/Fred Prouser</p>