Musica, in novemila per il ritorno di Bosé in Italia

giovedì 6 dicembre 2007 16:04
 

MILANO (Reuters) - E' stato salutato da 9.000 fan osannanti, tra cui spiccava la testa blu di mamma Lucia, il ritorno sul palco dopo 13 anni in Italia di Miguel Bosé, che ieri a Milano ha chiuso la parte invernale del suo tour mondiale.

Due ore abbondanti di spettacolo, in cui ha ripercorso buona parte della sua carriera trentennale davanti ad un pubblico eterogeneo, composto anche da tanti over-40, che non hanno perso l'occasione di ballare al ritmo di brani come "Superman" e "Bravi ragazzi", passando per "Bandido" e "Nada particular".

"Ciao Milano, finalmente ci ritroviamo dopo 13 anni", ha salutato ieri dal palco Miguel, riconciliandosi con la città in cui ha vissuto per diversi anni e un paese, l'Italia, in cui è stato molto amato, con picchi di popolarità estrema negli anni 70 e 80 e un ritorno al successo ora con il disco "Papito", che ha venduto oltre un milione di copie in tutto il mondo.

Tra il pubblico, anche alcuni volti noti, dallo stilista Giorgio Armani al calciatore Luis Figo, passando per Afef e Alba Parietti.

"Madrina" della serata è stata invece Laura Pausini, che sul palco con Bosé ha cantato in spagnolo e italiano "Te amaré". "Sei un grande", lo ha salutato lei prima di lasciare il palco.

E da domani esce in tutto il mondo il dvd del "Papitour", il live registrato il concertone che Bosé ha tenuto il 21 giugno scorso in Plaza de Toros a Madrid.

 
<p>Miguel Bose in scena con Bimba Bose all'ottavo Latin Grammy Awards a Las Vegas, l'8 novembre 2007. REUTERS/Mike Blake</p>