Olimpiadi, argento per Filippi, bronzo nel fioretto, fuori Howe

sabato 16 agosto 2008 17:06
 

PECHINO (Reuters) - Gli azzurri oggi hanno portato a casa altre due medaglie

alle Olimpiadi di Pechino nel nuoto e nella scherma, mentre non è andata altrettanto bene nell'atletica e nel calcio.

Alle 14 medaglie che avevano già conquistato, gli azzurri hanno aggiunto l'argento di Alessia Filippi negli 800 stile libero e il bronzo vinto nel fioretto a squadre femminile da Valentina Vezzali, Margherita Granbassi, Ilaria Salvatori e Giovanna Trillini.

Al ct azzurro Andrea Magro non è stato permesso di sedere in panchina durante la gara per il bronzo, per le contestazioni seguite alla semifinale con la Russia, che ha visto le italiane battute con una discussa stoccata di differenza.

Bene anche nella pallavolo, con la nazionale maschile che ha battuto la Bulgaria 3-0 accedendo così ai quarti di finale.

Nell'atletica, invece, la mancata qualificazione di Andrew Howe alla finale di salto in lungo è stata una batosta: col suo 7,81, secondo dei tre salti a disposizione, non è riuscito ad entrare nei primi 12.

"E' dura riprendere dopo un mese di completo stop... se il fisico non c'è non c'è", si è giustificato Howe al termine delle qualificazioni, riferendosi al periodo di fermo seguito all' infortunio riportato lo scorso giugno in Coppa Europa.

Sempre nell'atletica, Ivano Brugnetti è arrivato quinto nella 20 chilometri di marcia, diciottesimo Giorgio Rubino, 37esimo Jean Jacques Nkouloukidi.

Hannes Kirchler si è classificato 16esimo nel disco; Matteo Villani si è fermato durante la batteria dei 3.000 siepi; nella semifinale degli 800 metri Elisa Cusma è arrivata quinta; nel lancio del peso, Chiara Rosa è rimasta fuori dalla finale; fuori anche Anita Pistone nei 100 metri donne.   Continua...

 
<p>Alessia Filippi, argento negli 800 metri stile libero, durante la cerimonia di premiazione ai Giochi di Pechino. REUTERS/Wolfgang Rattay</p>