Calcio, Fifa ordina a Mutu di pagare 17 milioni euro al Chelsea

giovedì 14 agosto 2008 19:35
 

LONDRA (Reuters) - La Fifa ha ordinato all'attaccante rumeno Adrian Mutu di pagare al Chelsea 17,17 milioni di euro di danni per il fatto che il club di Premier League rescisse il suo contratto nell'ottobre 2004 poiché era risultato positivo alla cocaina.

In un comunicato, la Fifa spiega che la decisione è stata presa dalla sua Dispute Resolution Chamber ma che il giocatore ha il diritto di fare appello al tribunale sportivo di Losanna.

"La richiesta di risarcimento del Chelsea Football Club, riguardo alla violazione di un contratto firmato da entrambe le parti il 12 agosto 2003, è stata parzialmente accettata", spiega la Fifa.

"Il giocatore Adrian Mutu dovrà pagare l'ammontare di 17.173.990 euro al Chelsea Football Club."

In una dichiarazione pubblicata sul suo sito Web, la squadra londinese ha spiegato di essere "lieta" della decisione.

"Questa è un'importante decisione per il calcio. Non solo il Drc ci ha riconosciuto un risarcimento molto significativo, ma la decisione riconosce anche gli effetti dannosi che eventi che coinvolgono l'uso di droga hanno sul calcio e le responsabilità che abbiamo in questo ambito".

Da quando ha lasciato il Chelsea, il 29enne Mutu ha ricostruito la sua carriera, prima alla Juventus, dove arrivò nel 2005, e dall'anno successivo nella Fiorentina.

Ha giocato anche nella nazionale romena agli ultimi Europei, segnando l'unico gol della squadra nel torneo contro l'Italia, in una partita che finì 1-1.

 
<p>Il calciatore romeno Adrian Mutu in campo con la maglia della Fiorentina. REUTERS/Giampiero Sposito</p>