Olimpiadi, Spielberg invita Cina a premere su Sudan per Darfur

venerdì 14 dicembre 2007 11:01
 

WASHINGTON (Reuters) - Il regista Steven Spielberg, consigliere artistico per le Olimpiadi di Pechino 2008, ha inviato una lettera al presidente cinese in cui invita Pechino a fare pressione sul suo alleato Sudan affinché accetti i peacekeeper in Darfur.

"Vi scrivo ora con rinnovato senso di urgenza nella speranza che la Cina raddoppierà i suoi sforzi per fare pressione sul Sudan affinché si unisca in un equo accordo di pace che porti alla fine del genocidio", si legge nella lettera inviata al presidente Hu Jintao.

"Per favore invitate il Sudan ad accettare -- e a facilitare rapidamente -- le forze ibride delle Nazioni unite", aggiunge la lettera, diffusa da Andy Spahn, portavoce di Spielberg, che a luglio ha minacciato di lasciare il suo posto ai giochi di Pechino proprio per il Darfur.

La Cina, uno dei principali investitori nell'industria petrolifera in Sudan, è stato accusato di infrangere le leggi internazioni e di alimentare lo spargimento di sangue vendendo armi al Sudan.

Gli esperti stimano che 200.000 persone siano state uccise e 2,5 milioni abbiano dovuto lasciare le loro case a causa del conflitto, che è iniziato nel 2003.

 
<p>Il regista Steven Spielberg. REUTERS/Mario Anzuoni (UNITED STATES)</p>