Cinema, Norah Jones porta tocco musicale in "Un bacio romantico"

giovedì 3 aprile 2008 10:35
 

NEW YORK (Reuters) - La cantante Norah Jones spiega che il suo approccio con l'improvvisazione e un forte appoggio da parte del cast le hanno consentito di superare il nervosismo per il suo primo ruolo di attrice, diretta da Wong Kar Wai nel film "My Blueberry Nights" (Un bacio romantico), in questi giorni nelle sale italiane.

Il regista di Hong Kong Wong ha basato sull'improvvisazione molta della sceneggiatura del suo film, sulla perdita e ricerca dell'amore, girato negli Stati Uniti per la prima volta in inglese.

"E' un regista molto musicale, segue i sentimenti e l'istinto", racconta Jones in una intervista a Reuters.

Figlia del compositore indiano Ravi Shankar, Jones è arrivata al successo con il suo album di debutto "Come away with me", vincitore del Grammy per il miglior album dell'anno nel 2003.

Nel film, Norah interpreta Elizabeth, che si imbarca in un viaggio solitario dopo aver sorpreso il suo fidanzato con un'altra donna.

La pellicola, che ha debuttato al festival di Cannes l'anno scorso, è stata accolta con maggior attenzione di quanto lei si aspettasse quando accettò di girare il "piccolo film indipendente".

Attratto dal look e dalla voce della Jones, Wong ha scelto la cantante per il ruolo senza averla incontrata e nonostante non avesse esperienze di recitazione.

"Mi è piaciuto il suo stile nel fare il film. Mi è sembrata l'opportunità giusta da tentare con la persona giusta", spiega la cantante, raccontando di essere stata molto nervosa una volta scoperto il resto del cast, con nomi di alto profilo come Jude Law, Natalie Portman e Rachel Weisz, benché la loro esperienza l'abbia aiutata poi a rilassarsi.

"E' stato come giocare in una grande squadra...loro ti aiutano ad apparire meglio", ha aggiunto.

Jones ha aggiunto di essere pronta, anche se non subito, a recitare di nuovo.

"Sarebbe divertente farlo in modo più tradizione e con più preparazione".

 
<p>La cantante statunitense Norah Jones durante un concerto. REUTERS/Albert Gea (SPAIN)</p>