Afghanistan,Italia promette 300.000 dollari per lotta a malattie

giovedì 22 maggio 2008 18:13
 

KABUL (Reuters) - Il governo italiano ha promesso 300.000 dollari per contribuire a combattere un'epidemia nell'Afghanistan occidentale che ha ucciso 17 persone da febbraio. Lo annuncia in una nota il ministero della Salute afghano.

La promessa segue un appello fatto dal ministero all'ambasciata italiana a Kabul a marzo.

La malattia, un cui focolaio è esploso nel distretto di Gulran a febbraio, è una sindrome veno-occlusiva causata da un alcaloide tossico contenuto nei semi di eliotropio, una pianta invasiva che si diffonde tra le coltivazioni di grano, spiega il ministero.

La malattia ha ucciso 17 persone da febbraio e ne ha colpite 191, con altri 38 casi sospetti.

Gli italiani operano nella provincia di Herat e i 300.000 dollari saranno usati per migliorare le strutture mediche nella provincia e analizzare i meccanismi di trasmissioni e gli effetti della malattia.

I pazienti in situazioni critiche saranno trasferiti in Italia per le cure, aggiunge il ministero.

L'Italia ha circa 2.400 soldati in Afghanistan che lavorano sotto l'Isaf, la forza di sicurezza internazionale a guida Nato.

 
<p>Un uomo in un ospedale di Kabul. REUTERS/Ahmad Masood (AFGHANISTAN)</p>