Maltempo, da domani freddo con perturbazione di origine polare

mercoledì 12 dicembre 2007 13:47
 

MILANO (Reuters) - Arriverà ufficialmente in Italia da venerdì, ma inizierà a farsi sentire già da domani la nuova perturbazione di origine polare attesa sullo Stivale, che porterà neve in pianura e nel Sud.

Domani, spiega una nota della Protezione civile, si assisterà ad un primo calo delle temperature su tutta la penisola, con gelate possibili durante la notte.

Sulle regioni del medio e basso versante adriatico sono previste deboli nevicate a quote superiori ai 700-900 metri, che in serata potranno interessare anche zone collinari. I venti saranno forti e i mari molto mossi, spiega la nota.

Per venerdì è atteso un ulteriore abbassamento delle temperature, in particolare al centro-sud, che potranno raggiungere valori al di sotto delle medie stagionali con gelate diffuse su tutta Italia.

Si prevedono nevicate, anche in pianura, sulle regioni del medio e basso versante adriatico, sulle altre regioni del sud e sulla Sicilia. Anche i venti si intensificheranno.

Instabilità è prevista anche per sabato, con nevicate a quote basse che continueranno ad interessare le regioni del medio e basso versante tirrenico, le altre regioni del meridione e la Sicilia.

Da domenica si assisterà poi ad una attenuazione della fase perturbata, anche se saranno ancora possibili nevicate a quote basse sulle regioni centro meridionali.

La Protezione civile invita chi ha in programma spostamenti nella zone interessate dalle nevicate di informarsi prima di mettersi in viaggio e di fare attenzione ai possibili tratti ghiacciati sulle strade.

 
<p>Alcuni ragazzi giocano a palle di neve. REUTERS/Brian Snyder (UNITED STATES)</p>