Musica, i Deep Purple in concerto al Cremlino

martedì 12 febbraio 2008 12:13
 

MOSCA (Reuters) - Il Cremlino ha vibrato ieri a suon di rock, sulle note accese della band britannica dei Deep Purple.

I fan indossavano pellicce, abiti da sera e medaglie di guerra, più che jeans e maglietta e non sono arrivati in autobus, ma in limousine. In prima fila, c'era il potenziale futuro presidente della Russia Dmitry Medvedev.

L'evento celebrava il 15esimo compleanno del gigante russo Gazprom, la più grande compagnia del gas al mondo, di cui Medvedev è Presidente.

Candidato alla presidenza russa nelle elezioni del prossimo mese, Medvedev ha rivelato ai giornalisti che i Deep Purple sono la sua band preferita.

Il gruppo, entrato nel Guinness dei primati come il più rumoroso della storia, sembrava quasi smarrito nell'enormità del Palazzo di Stato del Cremlino, che può contenere oltre 6.000 persone e che ospita uno dei più grandi palcoscenici attualmente esistenti.

Sulle note dei brani classici, incluso lo storico pezzo "Smoke on the water", il pubblico di uomini di mezza età è rimasto quasi impassibile dentro le proprie giacche e cravatte, tranne che un impercettibile movimento del capo.

A mostrare un po' di partecipazione, con blandi movimenti di mani e qualche fischio, c'erano piccoli gruppi di studenti e giovani dirigenti seduti ai lati della hall.

Grande assente al concerto l'attuale capo del Cremlino Vladimir Putin, che dopo aver aperto il gala congratulandosi con i 430.000 dipendenti e celebrando i successi e il valore di mercato della compagnia, ha preferito rinunciare all'esibizione della band britannica.

Il Palazzo di Stato del Cremlino è un grande edificio costruito dai Sovietici negli anni Sessanta all'interno del complesso del Cremlino. E' qui che l'allora Presidente Nikita Krushev diede un diverso significato all'espressione "heavy metal".

Durante un Congresso del Partito Comunista tenutosi nello stesso Palazzo di Stato nell'ottobre del 1961, Krushev ordinò di testare "Big Ivan", all'epoca la bomba nucleare più potente al mondo.

 
<p>Dmitry Medvedev e l'Ad di Gazprom Alexei Miller in posa con i Deep Purple. REUTERS/Dmitry Astakhov/RIA Novosti (RUSSIA)</p>