Ft mira a lanciare mensile in cinese alla vigilia Olimpiadi

martedì 22 aprile 2008 10:14
 

di George Chen e Kenneth Li

LONDON/NEW YORK (Reuters) - Il britannico Financial Times ha annunciato ieri il lancio della sua prima rivista in lingua cinese dedicata alla classe imprenditoriale del paese alla vigilia dei Giochi olimpici di Pechino.

Il periodico sarebbe il primo scritto in cinese ad essere prodotto da una società completamente straniera invece che da una joint venture con una società cinese.

Se avrà successo, il mensile darà al Financial Times e al suo gruppo londinese Pearson Plc, un buon vantaggio sul suo diretto rivale News Corp, che pubblica una versione cinese del Wall Street Journal.

Intitolato "Rui" -- che in cinese significa intelligenza -- il mensile sarà dedicato a temi riguardanti la gestione patrimoniale e il tempo libero e conterrà anche storie tradotte da altre pubblicazioni del gruppo come Ft Wealth.

"Abbiamo in programma il lancio di un periodico in lingua cinese sotto il marchio Ft, dedicato alla crescente elite di imprenditori della Cina", ha detto la portavoce del Ft Asia Azmar Sukandar, confermando quello che era già stato detto a Reuters da una fonte. "Stiamo definendo gli ultimi dettagli, inclusa la data finale del lancio".

Rui verrà stampato probabilmente ad Hong Kong e il gruppo Ft sta cercando di ottenere l'autorizzazione dalle autorità cinesi, che mantengono ancora uno stretto controllo su tutta la stampa distribuita sul suo territorio.