Moda, per Gigli nessuna decisone su designer dopo addio di Bini

giovedì 11 settembre 2008 20:31
 

MILANO (Reuters) - La casa di moda Romeo Gigli non ha ancora deciso chi sarà il successore di Gentucca Bini, che ieri ha annunciato il suo addio alla maison a poco più di una settimana dall'inizio della sfilate per la collezione 2009.

Lo ha detto oggi a Reuters l'amministratore delegato Pierluigi Mancinelli.

"Non abbiamo ancora pensato a qualcuno e non c'è alcun contatto in corso", ha detto Mancinelli in una intervista telefonica, precisando che la maison inizierà a pensare ad un successore in ottobre.

Bini ha annunciato ieri la sua decisione di lasciare la casa di moda in una breve email e ha spiegato a Reuters di non sapere se i suoi modelli potessero fare parte della collezione che sarà presentata a Milano durante la settimana della moda che inizia il 20 settembre.

Ma Mancinelli oggi ha precisato che gli abiti che animeranno la presentazione della maison -- che questa volta non farà una sfilata -- saranno i suoi. "La collezione è la sua, sarà l'espressione del suo lavoro", ha precisato l'ad, aggiungendo che non c'è stato alcun litigio alla base della separazione, ma semplicemente il mancato rinnovo del contratto in scadenza il prossimo 30 settembre.

"Non c'è stato alcun litigio. E' stato un prendere atto di una situazione che per andare avanti necessitava di alcuni cambi di strategia a livello stilistico che non sono stati possibili".

"Le sue collezioni sono state fondamentali per noi", ha spiegato ancora Mancinelli. "Un marchio come questo non può prescindere dalla creatività".

Ma ha aggiunto che ora per Gigli occorre cercare prodotti che rendano possibile la realizzazione di una seconda linea di vendita più accessibile ai clienti e più appetibile per i retailer.

Per il futuro sono infatti attese nuove aperture di negozi in Estremo Oriente -- dopo Hong Kong e San Pietroburgo -- e si sta valutando l'ipotesi di spostare la presentazione della collezione pret-a-porter a Parigi, spiega una nota.

Mancinelli ha sottolineato che i rapporti con Gentucca Bini sono rimasti buoni e che la decisione di non rinnovare il contratto era stata presa a giugno.

"L'idea era di fare un comunicato congiunto dopo le sfilate... non è stata una decisione improvvisa. E' stata improvviso il comunicato stampa di Gentucca".

 
<p>L'ad di Romeo Gigli Pierluigi Mancinelli REUTERS/Hand out</p>