Venezia, il giovane vecchio Monicelli racconta la sua Roma

domenica 31 agosto 2008 16:23
 

VENEZIA (Reuters) - Il regista Mario Monicelli torna alla Mostra internazionale del cinema di Venezia per raccontare con leggerezza in un cortometraggio, "Vicino al Colosseo c'è Monti", il quartiere di Roma nel quale vive da oltre 30 anni.

"Volevo raccontare un rione di Roma, forse il più antico, non con toni enfatici e imperiali ma quotidiani", ha spiegato oggi il regista 93enne, che stamani alla proiezione per il pubblico è stato salutato da una standing ovation.

"L'intento era quello di dare un'immagine molto superficiale, leggera, di una dimensione molto quotidiana che si può trovare anche in altre città".

Nei 22 minuti di racconto -- nato da un'idea della scrittrice Chiara Rapaccini -- la macchina da presa va a scoprire angoli nascosti del rione, gli artigiani, i residenti, le processioni, le feste di piazza.

"Probabilmente è un modo di ricordare una Roma che non c'è più. Io sono arrivato negli anni 30, lontano da tutto questo sviluppo e il rammarico che molto sia andato perduto forse c'è anche nel film".

Monicelli si contende il titolo di grande vecchio del cinema alla Mostra con il regista portoghese Manoel de Oliveira, che compirà 100 anni a dicembre.

"Mi diverto sempre a scherzare con lui sulla nostra età. Ma lo ammiro molto: è un regista di grande valore e poi è più vecchio, più bravo e ha vinto più premi di me".

 
<p>Un'immagine del regista Mario Monicelli. REUTERS/Gene Blevins</p>