Diavolo della Tasmania inserito tra specie a rischio estinzione

mercoledì 21 maggio 2008 12:42
 

HOBART, Australia (Reuters) - Il diavolo della Tasmania australiano, la cui popolazione è decimata da un tumore facciale, è stato inserito oggi tra le specie in via di estinzione dal governo dello stato tasmano.

Il tumore al muso, mortale e sfigurante, che spesso uccide nel giro di pochi mesi, ha ridotto la popolazione allo stato brado dei diavoli di circa il 60%. La specie rischia l'estinzione nel giro di 10-20 anni a causa della malattia.

"Ci stiamo impegnando per trovare una risposta, salvare il diavolo della Tasmania e il mondo", ha detto il ministro delle industrie tasmano David Llewellyn in un comunicato in cui annuncia il cambiamento di status da vulnerabile a rischio estinzione.

Il diavolo della Tasmania è un marsupiale carnivoro delle dimensione di un cane di taglia media. Ha il pelo nero, emana un odore simile a quello della puzzola in situazione di stress e ha conquistato il nome di diavolo per il suo temperamento feroce.

Il tumore al muso è geneticamente identico in ogni animale ed è originato da una singola linea di cellule contagiose e si diffonde tra la popolazione con i morsi durante combattimenti per cibo o l'accoppiamento.

 
<p>Una immagine di archivio di un diavolo della Tasmania malato. REUTERS/Hannah Bender/University of Sydney</p>