Il Papa pregherà a Ground Zero per la redenzione dei terroristi

giovedì 10 aprile 2008 15:40
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Papa Benedetto XVI pregherà affinchè coloro "le cui menti e cuori sono consumati dall'odio" si convertano all'amore durante la sua visita al Ground Zero di New York, là dove sorgevano le torri gemelle abbattute nell'attacco dell'11 settembre 2001.

La preghiera che il Pontefice leggerà in quell'occasione commemorerà anche le vittime degli altri attentati compiuti lo stesso giorno contro il Pentagono e il volo United 93, che si schiantò in Pennsylvania dopo che i passeggeri si ribellarono ai dirottatori.

Complessivamente, negli attacchi sono morte circa 3.000 persone, inclusi i 19 dirottatori.

Il papa visiterà Ground Zero, nella parte meridionale dell'isola di Manhattan, il 20 aprile, nell'ultimo giorno della sua visita negli Stati Uniti, che lo vedrà prima a Washington e poi a New York.

Il mese scorso, il leader di al Qaeda Osama bin Laden aveva accusato Papa Benedetto di voler fomentare una "nuova crociata" contro l'Islam, accusa che il Vaticano ha rigettato.

La visita a Ground Zero, dove ora c'è un enorme cratere su cui verranno costruiti dei palazzi nuovi e un monumento alla memoria, sarà probabilmente il momento più emozionante di tutta la visita del Pontefice.

La preghiera, che è stata pubblicata oggi dal Vaticano, recita:

"O Dio dell'amore, della compassione e della guarigione, veglia su di noi, gente di diverse fedi e tradizioni, che siamo riuniti qui oggi, sulla scena di questa incredibile violenza e dolore ... Converti alla via del tuo amore quelli le cui menti e i cui cuori sono consumati dall'odio. Dio della comprensione, sopraffatti dalla portata di questa tragedia, cerchiamo la tua luce e il tuo consiglio mentre affrontiamo questi terribili eventi".

 
<p>Papa Benedetto XVI durante una benedizione. REUTERS/Max Rossi (VATICAN)</p>