Olimpiadi Pechino, il Cio respinge la partecipazione del Tibet

lunedì 10 dicembre 2007 13:05
 

LOSANNA, Svizzera (Reuters) - Il Comitato olimpico internazionale oggi ha respinto la richiesta del Tibet di avere una squadra alle Olimpiadi di Pechino del prossimo anno, mentre circa 100 tibetani e loro sostenitori sta manifestando fuori dal quartier generale del Cio in Svizzera.

"Il Cio non è nella posizione di accettare la nostra richiesta", ha spiegato ai giornalisti Wangpo Tethong, presidente del Comitato olimpico nazionale tibetano, non ufficiale. "Naturalmente siamo delusi dal fatto che i nostri atleti non parteciperanno".

Il Tibet è governato dalla Cina con il pugno di ferro dal 1950, quando le truppe comuniste invasero la regione.

Tethong ha spiegato che è stato detto loro, durante una riunione con gli amministratori del Cio, che i comitati olimpici delle regioni non riconosciute come stati sovrani non possono prendere parte ai giochi.

In una dimostrazione per strada davanti alla sede del Cio, circa 100 manifestanti, atleti del Team Tibet e tifosi, chiedono che il comitato "infranga il suo muro di silenzio".

I manifestanti sfidano la pioggia cantando slogan come "Tibet libero" e "Giustizia per il Tibet" mentre una delegazione di tre persone, compreso Tethong e due atleti, ha incontrato i funzionari del Cio per la prima volta dalla loro domanda di partecipazione presentata ad agosto.

 
<p>Un'immagine dello stadio di Pechino costruito per le Olimpiadi del 2008. REUTERS/Jason Lee</p>