Onu cerca 3,8 miliardi di dollari per crisi umanitarie 2008

lunedì 10 dicembre 2007 12:11
 

GINEVRA (Reuters) - Le Nazioni Unite sono alla ricerca di 3,8 miliardi di dollari per gestire le crisi umanitarie il prossimo anno in 24 paesi, compresi Sudan, Repubblica democratica del Congo, Somalia e Territori palestinesi.

Il Sudan è il principale obiettivo dell'appello Onu, diffuso oggi ai governi. L'Onu vuole 930 milioni di dollari per il lavoro umanitario nel 2008 nel paese, dove le violenze continuano nel Darfur.

La richiesta Onu per i fondi include il Ciad, l'Uganda, Zimbabwe, la Repubblica centrale africana e la Costa d'Avorio.

Oltre all'appello per 3,8 miliardi di dollari, firmato da 188 agenzie di aiuto in tutto il mondo, l'Onu emette appelli "flash" per fondi di emergenza dopo disastri naturali come terremoti e inondazioni.

Nel 2007, i paesi donatori si sono impegnati per 3,3 miliardi di dollari in fondi regolari e flash.

Stati Uniti e Gran Bretagna sono stati tra i più grandi donatori nel 2007, mentre Norvegia, Svezia e Irlanda hanno dati di più in percentuale rispetto al loro Pil, secondo le Nazioni Unite.

 
<p>Rifugiati del Darfur trasportano merci. REUTERS/David Lewis</p>