Chiude il più vecchio bordello di Amburgo, clienti in calo

giovedì 20 marzo 2008 11:20
 

AMBURGO, Germania (Reuters) - La proprietaria del più antico bordello di Amburgo, nel cuore del famoso quartiere a luci rosse tedesco, ha deciso di chiudere i battenti e di ritirarsi dopo il calo degli affari.

"E' tempo di andare", spiega a Reuters Waltraud Mehrer a Reuters. "E' un peccato, ma il business non più quello di una volta. Avevamo 10 ragazze al lavoro, ora solo quattro".

Mehrer, 59enne bionda che ha gestito l'"Hotel Luxor" per 22 anni, sta vendendo ad un investitore privato, incolpando della sua decisione il cambiamento nella vita nottura ad Amburgo, nel famoso quartiere di St. Pauli e a Reeperbahn, la strada principale che ospita bar, strip club e discoteche.

"Per ogni negozio che ha chiuso qui vicino, è stata aperta una discoteca", racconta in una intervista.

I club hanno portato anche telecamere a circuito chiuso e più pattugliamenti di polizia, considerati un deterrente per i clienti ma ben accolti da alcuni gruppi anti-prostituzione che temono per la sicurezza delle donne al lavoro.

Aperto nel 1948 dal suocero della Mehrer, il Luxor è l'unico bordello a gestione familiare nel Reeperbahn. Il figlio della Mehrer gestisce infatti un bar nelle stesso edificio, in cui si tengono spettacoli di danza.

Particolarmente famoso negli anni 60, il Luxor ha avuto una reputazione internazionale ed è stato particolarmente famoso tra giapponesi, britannici e irlandesi.

 
<p>Immagine d'archivio del distertto a luci rosse di Amburgo, "Reeperbahn".REUTERS/Christian Charisius</p>