Sciopero treni-bus, adesione sopra 80% per i sindacati

lunedì 7 luglio 2008 18:58
 

MILANO (Reuters) - Treni, autobus e metropolitane si sono fermati oggi in una giornata nera per il trasporto pubblico, che secondo i sindacati ha registrato almeno l'82% dei mezzi fermi.

Secondo i dati diffusi a fine giornata da Filt Cgil, che insieme a Fit Cisl, Uiltrasporti, Orsa trasporti, Ugl, Faisa e Fast ha organizzato la protesta a sostegno della vertenza per il nuovo contratto nazionale, lo stop ha avuto un'adesione dell'82% con punte del 100% in alcune zone, fra treni, metro, autobus e tram in tutto il territorio nazionale.

Lo sciopero proseguirà fino alle 21 nelle ferrovie e secondo modalità diverse a livello locale.

In particolare, per quanto riguarda metro, bus e tram, a Roma e Napoli si fermeranno dalle 20 a fine servizio; a Milano dalle 18 a fine servizio; a Torino sono fermi dalle 15 a fine servizio; a Firenze dalle 15.15 a fine servizio; a Venezia dalle 19.30 a fine servizio, con garanzia di collegamento orario nell'intero arco della giornata con le isole della laguna; dalle 21 a fine servizio a Genova; dalle 19.30 a fine servizio a Bologna; dalle 15.30 a fine servizio a Bari; dalle 21 a fine servizio a Palermo; dalle 20.30 a fine servizio a Cagliari.

Il gruppo Ferrovie dello Stato prevede la cancellazione e la limitazione di numerosi treni sia regionali che a lunga percorrenza e invita gli utenti a informarsi nelle stazioni prima di mettersi in viaggio e a telefonare al numero verde 800-892021, che resterà attivo sino alle 21 di stasera.