Calcio, prefetto Parma vieta trasferta a tifosi Inter

giovedì 15 maggio 2008 21:01
 

MILANO (Reuters) - Dopo il no alla trasferta dei tifosi romanisti a Catania, deciso due giorni fa dal prefetto della città etnea, arriva oggi il medesimo provvedimento per i sostenitori dell'Inter, stabilito dal prefetto di Parma per motivi di ordine pubblico.

Lo ha riferito il capo di gabinetto della Prefettura di Parma.

La decisione farà quindi sì che i due match decisivi per l'assegnazione dello scudetto e la retrocessione si svolgeranno senza la presenza del pubblico ospite.

"Sì, il prefetto ha stabilito la chiusura del settore ospiti dello stadio di Parma per domenica prossima", ha detto il capo di gabinetto Michele Formiglio, al termine della riunione del Comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico della provincia di Parma. "Possono esserci delle criticità, per questa ragione si è decisa la chiusura del settore ospiti".

"I biglietti per quel settore verranno destinati alle scuole e alla libera vendita limitata alla provincia di Parma. La possibilità di vendere biglietti terminerà alle 19 di sabato", ha concluso.

Due giorni fa, la prefettura di Catania, aveva vietato la trasferta ai tifosi romanisti, sulla base delle disposizioni dell'Osservatorio del Viminale, che aveva demandato la decisione sui divieti alle autorità provinciali di pubblica sicurezza di alcune città: Catania, Roma, Lecce, Verona e Perugia.

Parma non era fra queste, ma la decisione aveva scatenato successive aspre polemiche per la disparità nel trattamento delle tifoserie impegnate a contendersi lo scudetto, facendo temere per l'ordine pubblico.

VIOLENZA NEGLI STADI: 339 ARRESTI IN 2007

Inter e Roma, con una sola partita ancora da giocare, occupano rispettivamente il primo e il secondo posto in classifica, con 82 e 81 punti. Il Catania è quart'ultimo con 36 punti, il Parma terz'ultimo con 34. In serie B scendono tre squadre. Oltre al già retrocesso Livorno, ci sono ancora due posti da assegnare: in lotta, oltre a Catania e Parma, c'è anche l'Empoli con 33 punti.

Intanto, nell'ambito del consuntivo dell'attività della polizia di stato nel 2007, oggi a Roma sono stati forniti i dati della polizia in relazione a episodi di violenza sportiva nel 2007: la polizia di Stato ha arrestato 339 tifosi, il 16,17% in meno rispetto al 2006, e ne ha denunciati 911, cioè il 22,6% in meno rispetto all'anno precedente.

Durante le manifestazioni sportive, ha comunicato la polizia, sono stati feriti 236 poliziotti; erano 419 nel 2006, quindi nel 2007 sono stati il 43% in meno. Per quel che riguarda i divieti di assistere a eventi sportivi, i cosiddetti Daspo, la polizia ha comunicato che nel corso del 2007 ve ne sono stati sottoposti 3563 soggetti.

 
<p>Tifosi interisti delusi sugli spalti di San Siro, dopo il pareggio interno per 2-2 di domenica scorsa fra i nerazzurri e il Siena. REUTERS/Stefano Rellandini (ITALY)</p>