Vuoi passare la notte con Berlusconi? In Serbia è possibile

martedì 29 gennaio 2008 19:55
 

BELGRADO (Reuters) - "E lei con chi vorrebbe passare la notte?", chiede ai visitatori l'operatore alla reception dell'hotel "Mr President" a Belgrado.

Qui le richieste più ambiziose possono essere accontentate, persino quelle di chi risponderà "Silvio Berlusconi!", ma dimenticatevi quello a cui state pensando: ciò che l'albergo vi propone è l'opportunità di dormire in stanze a tema che portano il nome dei leader mondiali.

Gli ospiti possono scegliere tra Fidel Castro, Margaret Thatcher, Adolf Hitler e altri 45 uomini di potere da tutto il mondo, compreso il nostro ex presidente del Consiglio, i cui ritratti decorano le stanze.

"Abbiamo pensato, cos'è che un uomo maturo desidera maggiormente? Il potere, ovviamente. Così abbiamo deciso di offrirgli la compagnia di alcuni degli uomini più potenti del mondo", ha spiegato il proprietario Dusan Zabunovic.

Nell'albergo non esistono barriere ideologiche né geografiche. Gli ospiti possono scegliere tra Joseph Stalin e Vladimir Putin, Abramo Lincoln e Winston Churchill. La Thatcher è l'unica donna, e la stanza a lei intitolata è prenotatissima, segno che il fascino della Lady di Ferro è tutt'altro che svanito.

La stanza di Castro è la più piccola, solo un letto e una scrivania per ospitare meditazioni rivoluzionarie.

La suite di Hitler è cupa, con linee squadrate e pareti scure. E' prenotata fino al gennaio 2009, ma ha suscitato controversie perché è stata l'oggetto di una lettera di protesta dalla Lega Americana Antidiffamazione.

Zabunovic ha replicato che la direzione dell'albergo non è così inflessibile da non ammettere cambiamenti. "Il punto è: con chi potremmo sostituirlo senza indignare nessuno?". Un'idea è di intitolare la stanza a Dayton, la città dell'Ohio dove nel novembre 1995 Slobodan Milosevic, Franjo Tudjman e Alija Izetbegovic (i presidenti serbo, croato e bosniaco ai tempi della guerra in Jugoslavia) si incontrarono per mediare sulla pace.

La camera più grande, un attico, porta il nome di Tito e offre una grande jacuzzi e una spettacolare vista dello skyline di Belgrado.

 
<p>Silvio Berlusconi in una foto d'archivio. REUTERS/Ciro De Luca/Agnfoto (ITALY)</p>