May 30, 2008 / 6:37 AM / 9 years ago

Vacanze, quest'estate resterà a casa un italiano su due

4 IN. DI LETTURA

<p>Una spiaggia in Puglia.Fabio Serino</p>

MILANO (Reuters) - Quest'estate quasi metà degli italiani non andranno in vacanza. A rivelarlo è un'indagine realizzata dall'Istituto Dinamiche per conto di Federalberghi, diffusa all'indomani delle rivelazioni dell'Istat secondo cui metà delle famiglie italiane vive con un reddito inferiore a 1.900 euro al mese.

"I primi segnali estivi mostrano una domanda turistica degli italiani di tenuta rispetto all'estate 2007, ma mancano ancora quei chiari segnali di ripresa che auspicavamo", spiega Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi-Confturismo.

Secondo lo studio, dovrebbero essere circa 23 milioni gli italiani che andranno in vacanza quest'estate - il 49,1% della popolazione maggiorenne - dormendo almeno una notte fuori casa nei mesi da giugno a settembre.

Coloro che invece sicuramente non faranno alcun periodo di vacanza durante il quadrimestre estivo al momento sono 21,4 milioni, il 45,2% della popolazione maggiorenne.

Una quota sostanziosa - il 5,7% - si dichiara ancora indecisa sul da farsi.

"Il dato sugli indecisi conferma la necessità di varare misure economiche e strategiche idonee a ridare ossigeno alle famiglie italiane, promuovendo al tempo stesso sempre più il Bel Paese quale meta ideale per le proprie vacanze", continua Bocca.

Vacanze Piu' Gettonate Sono in Italia Ad Agosto

Tra coloro che andranno sicuramente in vacanza, il 70,2% degli italiani resterà in Italia, mentre il 24,1% andrà all'estero, confermando una chiara dicotomia di scelte.

Considerando il periodo prescelto, giugno si attesta al 9% della domanda, luglio al 26,1% e agosto come di consueto si conferma il mese più gettonato con il 48,1% della domanda. A settembre, infine, dovrebbe andare in ferie il 12,2% dei vacanzieri.

Per quanto riguarda gli stranieri, Federalberghi esprime preoccupazione per il dollaro debole e prevede che statunitensi e giapponesi faranno pesare la loro minor affluenza, soprattutto nelle città d'arte.

Qualche consolazione arriverà dalla Germania: i tedeschi - che in estate rappresentano il 25% dei turisti stranieri in Italia - hanno ormai dal 2006 interrotto l'emorragia registrata negli anni precedenti, e Federalberghi prevede per quest'anno un ulteriore recupero.

Francesi ed inglesi, infine, si mostrano in buona tenuta e in lieve crescita, mentre dai paesi dell'Europa dell'Est continuano a registrarsi indicatori sempre più positivi.

Il 12,2% in Vacanza Nel "Week-End Lungo" Del 2 Giugno

Saranno oltre 5,8 milioni gli italiani che approfitteranno del "week-end lungo" del 2 giugno per concedersi un primo assaggio di vacanze estive, secondo la nota.

Di questi, la stragrande maggioranza - l'89,2% - rimarrà in Italia, mentre il 10,2% andrà all'estero.

Le località marine saranno quelle prese letteralmente d'assalto: il 52,2% sceglierà il mare, il 16,9% andrà in località di montagna e il 13,1% preferirà le città d'arte.

Considerando l'alloggio, si assiste ad un'affermazione della struttura alberghiera con il 31,2% della domanda. Seguono la casa di proprietà con il 22,5% della domanda, la casa di parenti o amici con il 16,8%, il campeggio con il 4,8%, l'appartamento in affitto con il 4,5%, l'agriturismo con il 4,3% ed il residence con il 3,4%.

La spesa media pro-capite, comprensiva di viaggio, alloggio, ristorazione e divertimenti, si attesterà sui 262 euro.

Ciò determinerà un giro d'affari turistico di circa 1,53 miliardi di euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below