Metà degli incidenti aerei avviene in fase di atterraggio - IATA

giovedì 8 maggio 2008 18:34
 

GINEVRA (Reuters) - Circa la metà degli incidenti aerei dell'anno scorso si sono verificati in fase di atterraggio, secondo quanto ha detto la International Air Transport Association (IATA) oggi.

Molti di questi incidenti avrebbero potuto essere evitati se i piloti avessero fatto un secondo tentativo di atterraggio o il terreno fosse stato sgomberato dagli ostacoli, secondo il rapporto sulla sicurezza del gruppo con sede a Ginevra.

Ci sono stati 692 incidenti nel 2007, meno degli 855 dell'anno precedente nonostante abbiano viaggiato in aereo il 6% di passeggeri in più, 2,2 miliardi.

Un incidente su cinque nel 2007 è stato mortale. I più gravi si sono verificati in Brasile, Indonesia e Africa, secondo l'associazione le regioni più pericolose dove viaggiare in aereo.

"Volare in Africa è ancora sei volte meno sicuro che nel resto del mondo", ha detto il direttore generale Giovanni Bisignani sottolineando che rispetto al 1998 gli incidenti si sono dimezzati. "Viaggiare in aereo è il mezzo più sicuro".

La Russia e gli stati ex sovietici non hanno avuto incidenti l'anno scorso, e America del Nord ed Europa ne hanno avuti meno della media globale secondo l'associazione.

 
<p>Un aereo. REUTERS PICTURE</p>