Madonna e Gucci aiutano orfani del Malawi tra le proteste

giovedì 7 febbraio 2008 15:10
 

NAZIONI UNITE (Reuters) - Madonna ha presentato ieri un evento affollato di vip sul prato delle Nazioni Unite per aiutare gli orfani del Malawi, l'Unicef e -- tra le polemiche -- inaugurare un nuovo negozio di Gucci.

Tom Cruise, Katie Holmes, Demi Moore, Ashton Kutcher, Drew Barrymore, Gwyneth Paltrow e Jennifer Lopez erano tra le molte star presenti alla cena-evento interamente sponsorizzata da Gucci, e l'amministratore delegato di Gucci Mark Lee ha detto che sono già stati raccolti 3,7 miliardi di dollari.

Ma i critici hanno protestato contro l'uso del suolo dell'Onu per inaugurare un negozio di moda e hanno sollevato preoccupazioni sui legami tra l'organizzazione di beneficenza di Madonna Raising Malawi e il Kabbalah Centre, devoto a una forma mistica di ebraismo seguita dalla pop star.

Le accuse, prevalentemente provenienti da blogger, sembrano venire dal fatto che il fondatore di Raising Malawi Michael Berg è anche co-direttore del Kabbalah Centre.

"Non mi interessa. Sono grata a Gucci che ha finanziato l'evento, mi importa solo questo, la generosità. Qualsiasi cosa presupponga un cambiamento scatena sempre polemiche", ha detto Madonna a Reuters.

Philippe van den Bossche, direttore esecutivo di Raising Malawi, ha detto che è "assolutamente falso" che i soldi raccolti andranno alla Kabbalah. Ha spiegato che l'organizzazione è no profit, non è settaria e vuole fornire aiuto a orfani e bambini vulnerabili in Malawi.

L'evento si è tenuto in una grande tendone sui prati delle Nazioni Unite, si sono esibiti Alicia Keys, Timbaland e Rihanna e Chris Rock ha tenuto l'asta in cui si sono vendute esperienze coi vip, come aerobica con Madonna o baseball con Alex Rodriguez degli Yankees.

 
<p>La cantante americana Madonna. REUTERS/Lucas Jackson</p>