Cina, alluvioni colpiscono importante zona industriale

martedì 17 giugno 2008 08:49
 

PECHINO (Reuters) - La zona industriale nel sud della Cina è minacciata dalle inondazioni che hanno già ucciso 169 persone nella regione, aggravando il bilancio delle vittime decedute a causa di disastri naturali che hanno colpito il paese a pochi mesi dalle Olimpiadi di agosto.

Le autorità della provincia del Guangdong, che confina con Hong Kong, hanno parlato di un "giugno nero" mentre le alte maree, la pioggia e due fiumi in piena minacciano gli argini, secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Xinhua.

Circa un milione di persone sono state sfollate nella vicina regione del Guangxi, e il Guangdong si sta attrezzando per eventuali alluvioni nel delta del fiume Pearl, che comprende diverse zone produttive.

La stagione dei tifoni è cominciata, e sono possibili ulteriori disastri sulla costa del Guangdong, dove vivono 110 milioni di persone.

"Nel delta del fiume Pearl non solo c'è la più grande alluvione da 50 anni a questa parte, ma anche le più alte maree dell'ultimo decennio", recita un rapporto sul sito del dipartimento che si occupa delle risorse acquatiche della provincia .

E' difficile che in Cina passi un anno senza che alluvioni o altri disastri naturali colpiscano da qualche parte.

 
<p>Un campo allagato da un fiume che &egrave; straripato nella provincia del Guangdong. REUTERS/China Daily</p>