Tintore fontana Trevi lancia migliaia palle colorate a Barcaccia

mercoledì 16 gennaio 2008 12:40
 

ROMA (Reuters) - Il "tintore" della Fontana di Trevi questa mattina è tornato a colpire a Roma, gettando da Trinità dei Monti mezzo milione di palline colorate che sono rotolate lungo la famosa scalinata fino ad arrivare alla Barcaccia, la fontana di Piazza di Spagna. Lo riferiscono fonti dei Carabinieri.

Graziano Cecchini -- questo il nome del cinquantacinquenne, lo stesso che lo scorso ottobre aveva versato del liquido colorante nella Fontana di Trevi tingendola di un colore rosso sangue -- ha agito con l'aiuto di altre tre persone, due maggiorenni di 25 e 22 anni e un minorenne di 17.

Il mezzo milione di palline rosse, gialle, blu e verdi è stato trasportato sul posto con un furgone, liberato dai sacchi e gettato lungo la scalinata che porta a Piazza di Spagna.

I quattro sono stati subito bloccati da carabinieri in borghese che stazionavano nella piazza, e al momento sono in stato di fermo.

I tre maggiorenni sono stati arrestati per interruzione di pubblico servizio, mentre il minorenne è stato denunciato.

Carlo Rienzi, presidente del Codacons, ha commentato il lancio chiedendo al Comune di Roma di assumere Cecchini come promoter turistico.

"Già con la Fontana di Trevi tinta di rosso, Cecchini ha attratto l'attenzione della stampa mondiale e ha richiamato un gran numero di turisti nella capitale. Ora la sua nuova iniziativa delle palline colorate avrà analoghi effetti e contribuirà ad esaltare una delle tante bellezze artistiche di Roma".

"Ci chiediamo quindi se non sia il caso di assumerlo come promoter turistico della capitale, cosicché la pubblicità generata da tali iniziative non sia più indirizzata verso la singola persona, e quindi inutile, ma vada a beneficio dell'intera città".

 
<p>Operatori del Comune tolgono le palline colorate dalla scalinata di Piazza di Spagna a Roma. REUTERS/Remo Casilli (ITALY)</p>