Cocaina, scienziati scoprono perché alcuni ne dipendono

martedì 26 febbraio 2008 12:29
 

di Michael Kahn

LONDRA (Reuters) - Alcuni scienziati hanno individuato la parte del cervello che potrebbe spiegare perché alcuni consumatori di cocaina ne diventano dipendenti mentre altri riescono a farne un uso solo occasionale.

Lo hanno detto oggi i ricercatori che hanno compiuto uno studio sul funzionamento cerebrale di persone che fanno uso di cocaina. Gli studiosi hanno detto di aver riscontrato dei cambiamenti nella parte del cervello responsabile del comportamento mentre i soggetti dello studio svolgevano semplici compiti al computer.

Questo potrebbe spiegare perché alcune persone interrompono il consumo di cocaina più semplicemente di altre e potrebbe gettare luce sulle dipendenze a lungo termine, ha detto Hugh Garavan, un neuroscienziato cognitivista al Trinity College di Dublino che ha presentato la sua ricerca al Royal Society di Londra.

Garavan e colleghi hanno mostrato che chi fa uso di cocaina presenta una riduzione delle attività neurologiche dovuta ad un ridotto flusso di sangue nella parte del cervello che si occupa di risoluzione dei problemi, presa di decisioni e autocontrollo.

"Questo studio ci allontana dall'idea che la dipendenza dalle droghe sia dovuta a una debolezza di tipo morale, permettendoci di vederla come una condizione medica", ha detto Garavan in un'intervista telefonica, aggiungendo che non risulta chiaro se i cambiamenti riscontrati in quella parte del cervello siano dovuti alla sostanza in sé o a una sorta di meccanismo naturale.

Ulteriori ricerche sulle reazioni del cervello alla cocaina potranno condurre alla previsione del rischio di dipendenza dalla droga e consentire trattamenti più efficaci, anche farmacologici, ha detto Garavan.

 
<p>Pacchi contenenti cocaina sequestrati in Messico. REUTERS/Tomas Bravo</p>