Cate Blanchett presiederà think-tank artistico in Australia

martedì 26 febbraio 2008 10:48
 

CANBERRA (Reuters) - L'attrice australiana Cate Blanchett sarà anche rimasta senza Oscar per quest'anno, ma come premio di consolazione è stata scelta per guidare un think-tank sul futuro delle arti nel suo paese d'origine, come riferito oggi dal governo.

Cate, che ieri notte è stata battuta nella due categorie in cui aveva ricevuto la nomination -- miglior attrice protagonista per l'interpretazione in Elizabeth - The Golden Age e miglior attrice non protagonista per I'm Not There -- rispettivamente da Marion Cotillard e Tilda Swinton, è stata scelta dal Primo Ministro Kevin Rudd per guidare un comitato artistico in vista di un summit che il 19 e 20 aprile affronterà diverse questioni tra cui il cambiamento climatico.

L'attrice, co-direttrice artistica e membro del comitato della Sydney Theatre Company, sarà a capo di 100 tra i maggiori pensatori australiani in una sorta di "brain-storming session" dal titolo "Verso un'Australia creativa".

"Persone come Cate Blanchett e gli altri nove membri di questo comitato nazionale per il summit sono competenti e creativi e hanno idee con cui contribuire", ha detto Rudd ad una radio australiana.

Il summit di aprile -- mese in cui l'attrice tra l'altro dovrebbe dare alla luce il suo terzo figlio -- riunirà 1.000 dei maggiori intellettuali australiani per discutere di 10 argomenti critici per il futuro della nazione, tra cui economia e cambiamento climatico.

 
<p>Cate Blanchett, alla cerimonia degli 80esimi Academy Awards a Hollywood. REUTERS/Lucas Jackson</p>