Ambiente, 12 grandi società insieme a Wwf per taglio emissioni

sabato 16 febbraio 2008 10:29
 

TOKYO (Reuters) - Sony, Nokia e altre 10 società internazionali hanno dichiarato che bisogna fare tutto il possibile per fermare il riscaldamento globale, e hanno promesso che aumenteranno i loro sforzi per ridurre le emissioni di gas serra.

Nella "Dichiarazione di Tokyo" firmata ieri le 12 società partner del Wwf nell'iniziativa hanno sancito l'impegno ad innescare un effetto virtuoso, esortando le aziende con le quali lavorano, i propri clienti e i rivenditori a compiere passi decisivi nella direzione della sostenibilità, riducendo in primo luogo le emissioni di gas serra.

Per l'amministratore delegato di Sony Howard Stringer, nonostante i problemi e le crisi che i leader politici e societari si trovano ad affrontare bisogna iniziare subito ad agire sulla questione per scongiurare la crisi di domani.

"Sono andato a Davos la settimana scorsa aspettandomi che il cambiamento climatico sarebbe stato l'argomento principale del World Economic Forum", ha detto Stringer. "Invece i partecipanti come si poteva prevedere erano più preoccupati del tracollo finanziario che di iceberg e ghiacciai".

I firmatari della dichiarazione sono Allianz, Catalyst, Collins, Hewlett Packard, Nike, Nokia, Novo Nordisk, Sagawa, Sony, Spitzbergen, Tetra Pak e Xanterra.

 
<p>Attivsiti Wwf alla Conferenza Onu sui cambiamenti climatici nel dicembre scorso a Bali. REUTERS/Supri (INDONESIA)</p>